Post-it Milano

Settembre. Tempo di rientri. Tempo di appuntamenti. Tempo di progetti nuovi e cose rimandate a dopo le vacanze. Tempo di liste di buoni propositi. Come se non ci bastasse già Capodanno. Ci ritroviamo così confuse come quando beviamo tre bicchieri di bianco a stomaco vuoto, con la valigia ancora da disfare e l’agenda fitta fitta di post-it colorati, dove abbiamo scarabocchiato veloci date e orari. Per fare un po’ di ordine in questa confusione di cose, vi suggeriamo gli appuntamenti a cui noi non potremmo mancare.

Westwing pop-up store. Westwing è quel posto virtuale in cui scorrendo la home, sentiamo di avere terribilmente necessità, in assoluto ordine sparso, di un tappeto di pelo rosa cipria per il soggiorno, di un puff tricot, di un bagno nuovo, di mensole a forma di esagono, di divani di velluto color ottanio, di tende nuove, di uno specchio con la cornice barocca e rigorosamente dorata e, già che ci siamo, anche di sedie dal design scandinavo. Tutto insieme. E se prima un click poteva fermarci dall’acquisto compulsivo, adesso che a Milano apre il suo primo pop-up store, sperimentando il mondo off-line, nulla potrà salvarci dal riempire la nostra casa di meravigliosi oggetti che lo shopping club per eccellenza dell’home and living propone. Se siete pronte a lasciarci lo stipendio, o forse anche un rene, si trova in in via San Carpoforo n. 9.

Sulla mia pelle. Al cinema e su Netflix dal 12 settembre, con la meravigliosa interpretazione di un intenso e immenso Alessandro Borghi, che presta il volto – ma anche il cuore e l’anima – a Stefano Cucchi. Andate a vederlo. Spogliatevi di ogni pregiudizio e andate. Non per dare inutili sentenze da bar su quello che è successo. Non per parlare di vittime e di colpevoli. Ma per imparare il rispetto, l’empatia, l’umanità e la dignità. Per riflettere. Perché Sulla mia pelle è un film che ti si aggrappa addosso come fa il vino rosso, quando viene versato, sulle pareti del bicchiere. Andate a vederlo. E andate a vederlo al cinema, perché come ha scritto l’attore sul suo profilo Instagram “Questo film è nato per la sala. Per le persone. Per condividere l’emozione, i respiri, i pensieri. […] Chi può lo faccia. Chi vuole lo faccia. Per il Cinema. Per voi. Per Stefano Cucchi”.

Bulgari Hotel feat. Niko Romito. La meglio cucina italiana. La semplicità della nostra straordinaria tradizione culinaria. Le straordinarie materie prime interpretate in chiave moderna ma mai sofisticata. Niko Romito – abruzzese, 3 Stelle Michelin – approda nei meravigliosi spazi del Bulgari Hotel di Milano in via Fratelli Gabba. Perché per noi il cibo è cuore. È infanzia e ricordo. È DNA. Perché goderne in un ambiente di lusso sì, ma decontratto e rilassato, è un’esperienza da provare. 

 

Lascia un commento