Le rose di maggio, le rose di Chanel, le rose dell’Eau n.5

Le porte bianche che si schiudono.
Alle spalle un giardino.
Nel cuore di Grasse.
La regione dei profumi.
In Francia.
Un giardino.
Di rose.

Le rose di maggio.
Le rose di Mademoiselle Coco Chanel.
Un nuovo capitolo della storia del profumo per eccellezza.
La sublimazione della femminilità.
L’ideale olfattivo di una donna. Di ogni donna.
Una nuova interpretazione a cura di Olivier Polge.
L’eternità che incontra il moderno.
La combinazione sinergica degli agrumi con l’ylang-ylang e il cedro. Ed i muschi bianchi a chiudere la piramide olfattiva.
Come riscrivere la storia?
Con rispetto e leggerezza.
Senza paura.
Lasciando spazio alla curiosità.

Come quando ti ritrovi una mattina di maggio davanti ad una porta bianche.
Alle sue spalle, quel giardino.
Sulla tua pelle, il profumo.

 

 

 

One Comment

Lascia un commento