WINTER WONDERLAND

Le lucine che di certo non salveranno il mondo ma lo rendono un posto più bello in cui vivere. L’odore delle mele e della cannella – insieme – sul fuoco lento a sciogliersi in maniera indissolubile. Le mani che sanno di mandarino e non esiste forse nella mia memoria profumo più antico e più nobile. La frenesia – gente che corre e ti verrebbe da chiederglielo dove stanno andando – la nebbia che brina, un berretto di lana calato fin sopra gli occhi, il traffico che forse dovreste fermarvi tutti un attimo. Metri di carta regalo e un grande fiocco rosso di velluto. L’augurio del tempo e della speranza e dei baci – infiniti, che non si possono impacchettare in alcun modo. Le arance e i fiori di garofano che mi ha detto Alice che se li metti sul termosifone profumano tutto intorno. La neve e il ricordo di me bambina che prima di rimetterci in macchina e tornare a casa chiedevo ai miei genitori se potevamo portarne un po’ con noi senza capire che ci sono cose che devono restare lì dove sono. Le finestre aperte da cui si rubano squarci di umanità e di calore in quei frammenti di alberi infiocchettati. La voce di Michael Bublè e quella di Mariah Carey, ovunque tu vada. Una tavola imbandita di amici e di quella famiglia di cuore, che ti sei scelta tra tutte. Bicchieri che si sfiorano e abbracci e qualcuno che ancora compila la lista dei buoni propositi. La prima fetta di pandoro e zucchero a velo in egual misura. La magia di una sorpresa, che dovremmo pensarci meno prima di regalare a una persona pezzi di meraviglia e di noi.

(Il Natale come l’amore richiede coraggio)

Buon primo giorno.

Christmas6

Christmas2

Christmas3

11 Comments

  1. Dani

    Secondo me e’ il piu’ bel post che tu abbia realizzato sino ad ora …complimenti, ma non so perche’ te li faccio, dato che la sensibilita’ e la capacita’ di trasmettere emozioni tramite la scrittura sono doti innate, comunque sia BRAVA BRAVA BRAVA , un saluto affettuoso
    Dani

  2. alem

    Mettile sul termosifone le bucce delle arance, o nel forno bassissimo per ore. Lasciale seccare e asciugare e poi tritale. Conservale in un piccolo barattolo magico per una magica polvere d’arancia, che profuma di natale cibo e dolci.
    Profuma anche il passato di zucca congelato, giuro! 😀

Rispondi a GapToothedGirl Annulla risposta