EVERYTHING IN ITS RIGHT PLACE

781be3949b19632496c21c07d71506ef

Il destino, certo.
E poi la volontà. Quella che ti fa camminare, passo lungo e ben disteso nonostante tutto e nonostante tutti. Che ti tiene sveglia anche quando vorresti dormire e forse dovresti farlo. Che ti spinge sempre un po’ più in là, oltre quelli che fino a quel momento credevi erroneamente fossero i tuoi limiti. La fede. E la speranza che spesso distinguere tra l’una e l’altra non è facile.

La testa.
Le gambe.
Le mani, che tutto possono.
La bocca, a cui tutto è concesso. Anche restare in silenzio.
Il cuore: spavaldo. I polmoni, per riprendere il fiato quando mancherà.

ac2f620fe403259dba3f20a9fa3b7103

Costanza. Tenacia. Saper ritrovare la concentrazione – e custodirla – incapaci come siamo di mantenere gli occhi inchiodati a qualcosa per più di un minuto. Fosse anche un amore. La pazienza che se c’è una cosa che nella vita non mi è mai riuscita bene quella è aspettare. Il tempismo perché c’è un istante ben preciso in cui bisogna sapere lasciare andare le cose – tutte. Per non trasformarle in un ossessione, per non consentire a quelle stesse cose di trasformare noi. Come quando sei in mare e devi saperla ascoltare quella distesa d’acqua davanti a te e rispettarla e abbandonarla, un attimo prima che lei abbandoni te. Credere. E accettare, in maniera consapevole e non rassegnata (mai). Perdonarsi, ancora una volta e farlo sapendo che non sarà l’ultima. Cedere alle tentazioni con leggerezza che non vi è nulla di male: davvero, nemmeno nella seconda fetta di torta al cioccolato. Il senso del dovere che ogni tanto dovremmo chiuderlo in un cassetto, quello stesso in cui impacchettiamo sogni e ambizioni e desiderata. Una manciata di talento. Fortuna o culo che dir si voglia. Non avere paura perché la paura è solo una scusa che raccontiamo a noi stessi quando lasciamo che la pigrizia abbia la meglio sulla nostra felicità. Saper cambiare, perché è l’unico modo che abbiamo per darci una possibilità.

(Alla fine il destino è solo una parola. Una destinazione, forse. Ma di certo non è il viaggio)

4a83857d9c0a1b138441b13c310b8117

6 Comments

  1. Raffaella

    Questa la dedico a me.Ci sono dentro con tutta me stessa.Per la prima volta nella mia vita io mi sto muovendo davvero.Per me e basta.Mai stata più felice.

  2. Dani

    Complimenti per tutto quello che hai scritto in questo post … con l’entusiasmo di una quindicenne e la saggezza di una sessantenne … Ti auguro un mare , anche un po’ burrascoso, ma proprio un mare di felicita’ !!!

Lascia un commento