IL LIDO, VENEZIA, IL FESTIVAL E FAVINO

ob_549e13_tumblr-mqnthnx0yn1rzthl7o1-500

COS, ovvero considerazioni in ordine sparso sul Lido, il festival, Venezia e Favino.

– Qualcuno dica a quest’ultimo che la sottoscritta – famosa per avere la costanza sentimentale di Balotelli – è disposta a fargli da madre, zia, cugina e financo nonna.
– Stefano Seletti è un grandissimo figo. Quando me l’hanno presentato gli ho detto che lui per me è un po’ il Mick Jagger del design. Più giovane e meno drogato: spero abbia apprezzato la sincerità.
– Quattro donne per quattro giorni sono in grado di portare con se trentaquattro paia di scarpe. E indossarle tutte.
– Lo stick della Compeed santo subito. Anzi prima di subito.
– Emilio Pucci, grazie per il mini dress perfetto.
– Il carboidrato alle cinque del mattino assorbe tutto. Roba che dopo anche i capelli mi sembravano più lisci.
– Se ti alzi dallo zozzone di turno lasciando in conto due piadine, quattro birre e due gin tonic è cosa buona e giusta tornarci il giorno dopo a saldare il tutto. Questa volta vestita di tutto punto.
– Felicità è il Lido umido e silenzioso, di notte vestito. E tu con abito lungo annodato seduta sul portapacchi della bici mentre Roberta pedala canticchiando.
– Arriverò ai cinquanta e continuerò a tornare a casa scalza: credo sia da intendere come spiccato senso pratico. Ma non ne sono così certa.

c228c43aa2cfb0b2528e9f8b2b44bfaf

101c38880d38366cc7e24bc3b9e114df

f780a40e6a0fccc350e264b1bb026013

ce390ed38776ab1aab61bc25462c7a00

c9007c0a605c0f6c4251ba0a65df00f0

6ec81e9ed768c8020d5ff182259084e5

9e197e84a8230fb1872f8e62e124f507-1

6 Comments

Lascia un commento