METTI UN DENIM IN PRIMAVERA

a6069332cbd8d8c9ac2d1b838119c233

E ‘ aprile.

Non possiamo più seppellirci sotto strati di cachemire. E avvolgerci in un cappotto Max Mara a pelo lungo e color caramello fuso sul gelato alla vaniglia.

Non possiamo ancora uscire in infradito. O ciabatte, come più si addice a questa stagione 2014. A bere birra ghiacciata, in short e camicia di lino.

Ma possiamo – e dobbiamo – indossare il nostro jeans preferito. Quella tela consumata che meglio ci rappresenta. Con un maglione immenso che si trasforma in giacca. Con un giubbotto di jeans ma di un lavaggio diverso perché non esiste un denim uguale ad un altro, un po’ come gli amori. Con il trench che passiamo i restanti undici mesi l’anno lamentandoci del fatto che non sappiamo quando indossarlo e quando potremmo non lo facciamo a riprova del fatto che siamo creature straordinarie noi donne ma anche un po’ strane a volte. Con una camicia di cotone bianca e un blazer dal taglio maschile blu, entrambi rubati a lui.

b69000aede111cfd27cb949d5a3a4eaf

f0cbc21c98f5fabb03bcaff46d765f34

16baf1b938d56380cfe8e7530a2493b5

9cb1e3977e87dfbf96678981d42a268f

e975300ab73080cf5e801de1ad7152a4

646985f41e54c53f6e8b3cfdc9722ca9

bf77a5304aa41e8d2cd57e7cfefadea1

boyfriend-jeans-2

a53b4ee1b8c490f54ddfdc8eeb5beca2

4fbf6b0b6e299ac9b1e266b84e3ac532

2 Comments

Lascia un commento