BUDDHA. L’ANTICELLULITE E LE MALDIVE CHE NON SONO PIU’ QUELLE DI UNA VOLTA.

47abc2e3cf633d8e9ae4f3caec38d746

Caro Gesù Bambino, Babbo Natale, Gesù Cristo, Buddha, mamma o teoria del big bang, che tu sia, grazie.

21a06f73a5fa49aca1e2071c5f6535d5
Davvero. Per non avermi fatto nascere e crescere e diventare una di quelle “Fa troppo caldo a metà luglio a Formentera e troppo freddo a Cortina a dicembre. Ho le gambe troppo lunghe per l’aereo. Beata te cha hai i capelli gonfi i miei sono così lisci anche nella palude, durante un monsone di scirocco. Mi hanno dato la promozione ma io proprio non la volevo. Lavoro troppo. Sono stanca: te si che sei fortunata che hai la forza di uscire tutte le sere mentre a me prende male anche mettermi lo smalto. Posso mangiare tutto ed è davvero una rogna perché ingurgito cibo spazzatura mentre te che ingrassi solo con la forza del pensiero assumi un sacco di frutta e verdura. Il mio Iphone prende sempre: che palle mai un attimo di privacy. Io odio il Natale. E la Pasqua. La mia seconda perfetta da coppa di cristallo Baccarat non mi piace e la nascondo dentro i maglioncioni. Ma dai, che dici, ho un brutto sedere per questo sono arrivata seconda alle selezioni di Miss Roberta. Sono stressata perché la filippina mi ha chiesto due ore libere il lunedì, mentre sono in palestra. La mia casa è troppo grande mi sento sola. Se avessi anche io la cellulite potrei perdere tempo a stendermi le creme e invece non ho niente da fare. Le Maldive non sono più quelle di una volta. Perché lei ha la Birkin arancio becco d’oca e io solo gialla tuorlo d’uovo a tegamino? Piove sempre a Londra. Che ansia: c’è un sacco di traffico a tre giorni dal Natale in direzione via del Corso. Dior senza John Galliano non lo indosserei nemmeno per andare sul balcone”

Davvero grazie. Perché avrei vissuto una vita infelice.
O davanti allo specchio a prendermi a schiaffi. Invece così davanti lo specchio ci sono lo stesso: ma a stendermi l’anticellulite.

35066294ee50c4e9626d637f42e2b3c0

16 Comments

Lascia un commento