FOREVER. UN ABITO BIANCO. NEW YORK O FORSE IL MARE

01 Windsor

Sono solita dire che non mi sposerò.

E se mai lo far√≤ sar√≤ a Las Vegas, con Marilyn Monroe come testimone e una canotta da basket come vestito.¬†O forse a Formentera, piedi nudi sulla sabbia calda del tramonto e una coroncina di fiori bianchi in testa. Gipsy nell’anima e senza tutte quelle inutili sovrastrutture che per me nulla hanno a che fare con la promessa reciproca, e semplice, di esserci. Nonostante tutto e nonostante tutti.¬†O nella mia Puglia con la terra brulla sotto i piedi e il mare negli occhi a ricordarmi che, puoi allontanarti quanto vuoi, ma sei parte di un insieme ben pi√Ļ grande e complesso e caotico e meraviglioso. Che √® la tua famiglia, quella di sangue, che hai respirato saltando sul letto di mamma e pap√† la domenica, prima di andare a pranzo dai nonni.¬†O forse a New York, io e lui da soli, l√¨ dove la parola solitudine suona quasi come un non-senso. Come una sposa, che passeggia con un paio di sneakers ai piedi e una coca-cola in mano.

Sono solita dire che non mi sposer√≤ fino al momento in cui non vedo un abito bianco. Perch√© ci sono abiti¬†che non sono semplici abiti, ma vere e proprie poesie e romanzi interi – bellissimi e commoventi – di cui una donna √® per un giorno la sola protagonista. Abiti che raccontano ci√≤ che siamo diventate e ci√≤ che abbiamo immaginato di essere. Che raccontano, con un filo di voce spezzato dall’emozione, di tutte le volte in cui chiudendo gli occhi ci siamo immaginate l√¨. Che si fanno portatori di promesse. Di tutti i luoghi che vedremo, di tutte le cose che faremo, di tutto ci√≤ che impareremo a partire da oggi. In cui il mio io diventa il nostro noi.

E Alberta Ferretti,¬†queste¬†promesse, le conosce bene. Come conosce noi donne, fatte di cuore e carne. Tutte desiderose di essere null’altro che principesse, in bilico tra sogno e realt√†, per un giorno. E per una vita¬†intera. (La collezione Forever2014 √® tutto questo e molto di pi√Ļ. Onirica e romantica. Morbida al tatto e al vento. Impalpabile come certe immagini, che non possiamo collocare in un luogo specifico – LA, Formentera, una masseria nel cuore della Puglia o un pub di NY – ma che se chiudiamo gli occhi possiamo vedere. Nitide. Chiare. Al punto da sentire in lontananza le prime note di una canzone.

03-Venaria 11 Kensington 02 Rivoli 12 Versailles 07 Balmoral 06 Stirling 08 Schönbrunn 10 Topkapi 05 Buckingham 09 Alhambra

3 Comments

  1. katia

    con il mio abito da sposa √® stato amore, amore puro. dal primo momento che l’ho indossato… lo capisci.. dagli occhi gonfi di lacrime di felicit√†! bianco e soffice come una nuvola, semplice e di un leggero tulle di seta… (si capisce che lo amo ancora e che lo indosserei anche per andare a fare la spesa!?!?)
    ..se mai dovessi sposarti, ti auguro di emozionarti cos√¨.. e forse anche di pi√Ļ!

  2. Serena

    Il prossimo anno mi sposo, se solo potessi permettermi un abiti di Alberta Ferretti sarei felicissima…questi abiti sono semplicemente perfetti, farebbero venire voglia di sposarsi a chiunque.

Rispondi a Vittoria Annulla risposta