LVIcons – Una Speedy a Parigi – parte II



Il viaggio continua. 

In una Parigi  avvolta dalla luce delle prime ore del mattino. 
Un giorno qualunque, uno di quelli che altro non sono che il preludio di una giornata intensa. Per le strade del Marais: con i suoi scorci, i suoi angoli, i giardini segreti, l’intimità di una casa, i bar con le tovaglie a pois. Il viaggio continua tra la pioggia e il sole che ti sorprende all’improvviso. Il viaggio continua e noi viaggiamo. Cercando una strada, una direzione, cercando di non perderci. Di conciliare il nostro passato e di trovare il nostro futuro. Con un’eleganza sussurrata, che ci accompagna ovunque. Con uno stile, il nostro, moderno eppure privo di tempo. 
Il viaggio continua con una Speedy Bandouliére in tela Damier al braccio. Con quel suo essere un’icona senza avere bisogno di ostentarlo. Con la sua raffinatezza e con la sua storia che trova la parola inizio nel 1888 quando George Vuitton diede vita al primo motivo su tela della Maison.

Il viaggio continua attraverso oggetti e luoghi che non sono semplici oggetti e semplici luoghi. Ma qualcosa di più, qualcosa di noi. 

Credits –  Peppe Tortora
Total Look – Louis Vuitton

44 Comments

  1. klisabel

    Bellissimi scatti, il secondo e l’ultimo soprattutto. Perfettamente riuscito il tentativo di creare un ponte tra il passato rievocato dalla speedy damier e il futuro nel resto dell’outfit.

  2. J.

    Sei meravigliosa. Questo shooting mi piace molto di più rispetto al primo, e ti esalta anche di più a mio avviso. che poi, per quanto i capelli sciolti ti stiano da Dio, e ti rendano una bomba sempre e comunque….con quelle gambe vai dove vuoi, ragazza.

    Complimentoni Ale,
    Stile, dalle tue parole a queste opportunità meritatissime.

    ps.quei gioiellini di scarpe.

  3. Anonymous

    credo che quel cane sia un bellissimo springer spaniel non un setter 🙂
    la prima foto è molto carina anche se ti preferisco al naturale!

Lascia un commento