Mi auguro.




Mi auguro di avere tempo. Per fare e disfare valigie. Per viaggiare e non solo con un dito puntato su un mappamondo. Per imparare il francese. Per ascoltare il concerto per violino e orchestra di Cajkovskij. Per comprarmi una casa da cui si veda il mare. Per godermi le domeniche d’inverno e il piacere di quella noia. Per sfogliare una rivista alle undici di un martedì d’autunno perché la fretta non ha mai trovato spazio in una poesia. 
Mi auguro di avere idee meritevoli di fatica. Pensieri degni di stima. 
Mi auguro di conservare questa leggerezza d’animo, di parola e di azione.
Mi auguro l’amore. Quello che brucia, illumina, irradia, consuma. Quello che si insegue, quello che si desidera, quello che si cerca, quello che si vuole. Quell’amore che rende tutto possibile.
Mi auguro di continuare a diffidare dei buoni propositi, di chi non ama il vento e di chi legge l’oroscopo la mattina, prima ancora di aver preso il caffè.
Mi auguro di sentirmi un po’ Trilly, un po’ Alice nel paese delle meraviglie, un po’ Babe. Sempre. 
Mi auguro di avere la fortuna dalla mia. Presente si ma in maniera discreta perché  la sfacciataggine la si perdona solo agli adolescenti. 
Mi auguro di avere la voce ogni qualvolta mi servirà. 
Mi auguro di avere il coraggio per mischiare le righe con i pois, per disprezzare la mediocrità, per cambiare il taglio dei capelli, per prendere un’altra strada un’altra volta, per non desiderare nulla che non appartenga già alla mia vita. 
Mi auguro di non lasciarmi sopraffare dalle abitudini, dallo squallore del perbenisti, dai facili silenzi, dalle mode, dal livore degli insoddisfatti. 
Mi auguro che ci siamo delle mani a stringere le mie ogni volta che tremeranno, per la paura indotta dal dolore. O dalla gioia. 
Mi auguro di avere l’integrità e la purezza d’animo di mia madre. E il buon gusto di mia nonna. 
Mi auguro di indossare un vestito cipria, quel giorno. 
Mi auguro di stancare le gambe per il troppo correre fermamente convinta che è per questo che siamo nati. 
Mi auguro che ci siano colpi di scena perché le commedie con il finale già scritto alla prima battuta le lascio a una giovane Julia Roberts. 
Mi auguro di diventare una donna di cui essere fiera. Consapevole tanto dei propri mezzi quanto dei propri limiti. Altezzosa solo nell’orgoglio. Forte non per apparenza ma per natura. Semplice non per ideali ma per ambizioni. 
Mi auguro che ci sia pioggia e tanto zucchero filato. Treni persi che a pensarci bene era meglio non salirci su. Voli pindarici senza aerei, un pizzico di zenzero e un soffio di cannella. Porte che sbattono e portoni che si aprono. Giardini che non ti aspetti. Sorprese che ti accarezzano l’anima. Lenti grandi e scure per la luce dell’alba. Slanci del cuore. Bagni di notte perché se c’è una cosa che non mi fa paura quella è il mare scuro. Orologi dimenticati perché il tempo, come la testa, va perso perché il suo valore possa essere davvero apprezzato. Tatuaggi a dirmi che la pelle null’altro è che la copertina della nostra memoria. 
Mi auguro di avere la fede necessaria per credere, in qualcosa o  in qualcuno, ma credere. 

Mi auguro di sentire la felicità come riesco a sentirla oggi, come riesco a sentirla ora. Come uno spillo che ti perfora la pelle e che ti spezza il fiato in gola. 

Non chiedo nient’altro a queste candeline. 

59 Comments

  1. Anonymous

    ciao ale..non c’entra nulla ma nelle ultime foto ho visto che hai una borsa hermes..giusto???se posso sapere dove l’hai presa??sei riuscita a trovarla vintage??grazie bacio

  2. Anonymous

    perdona l’anonimo,
    tantissimi auguri, quello che hai scritto è molto bello… gli auguri migliori vengono da noi stessi…
    un bacione e buon concerto, niente di meglio per festeggiare il compleanno!
    monys

  3. Momi's closet

    ������mi ha commosso Ale….la tua penna e’ tanto sincera quanto fluida….un abbraccione Momi;)
    se hai voglia di farti un giro tra i miei pensieri,sei più che benvenuta;) b splendida giornata e auguri anche se in ritardo!!!!

  4. Erika

    Tanti auguri a te! Non ti conosco ma le tue parole ogni giorno mi dicono qualcosa di più e di meraviglioso sulla vita e sull’ anima. Ti auguro tutto ció che ti sei augurata e ovviamente molto di più.
    Con affetto e stima,
    Erika

  5. b.

    E’ un po’ che ti leggo e il tuo blog mi piace molto. Mi piace come scrivi, quella sottile poesia che cerco in ogni parola che scrivo. Amo le parole, le tue e spesso anche le mie. Ho aperto un blog da qualche mese, mi piacerebbe che leggessi di tanto in tanto. Sto ancora cercando la mia dimensione, però adoro le parole quindi lascio che fluiscano, serie e frivole.
    http://www.beafashionshark.com

    E tanti auguri 😉

  6. Anonymous

    auguri per tutto ciò che desideri, e per quello che ancora non sai di desiderare.
    e grazie per riempire di sorrisi le mie giornate.
    V.

  7. Alessia and Emily

    Auguri di cuore ad una delle mie blogger preferite! Spero che almeno uno di questi desideri si possano avverare. Perchè tanti di quelli che hai scritto si saranno sicuramente avverati in questi giorni, perché sei una forza della natura. Gente come te MERITA veramente, anche se non ti conosco personalmente. Ma molto spesso è meglio conoscere una persona solamente per ciò che scrive e non per quello con cui si presenta fisicamente! Ancora auguri.

    Emily di Mind the Style

  8. Anonymous

    Sei davvero fantastica nello scrivere i tuoi post.
    Davvero toccanti, mi ci ritrovo appieno. Dovresti scrivere, scrivere, scrivere!
    un caro saluto
    Nadja

  9. Allegra

    Anche se in ritardo ti auguro tutto quello che hai scritto e anche di più perchè sei una persona speciale ed è un piacere leggere gli auguri che ti sei fatta e che hai fatto un pò anche a me visto che siamo nate nello stesso giorno! Ancora Auguri!!!

    Allegra

  10. A la Victoire

    Non me lo spiego, non è semplicemente il divino modo in cui scrivi, è che in ogni tua parola, tra le lettere di ogni singola parola dei tuoi post c’è un velo di magia.
    I complimenti sono banali e l’augurio che tutto ciò che hai scritto si avveri è scontato. Sei una di quelle persone per cui si spera davvero il meglio del meglio, nonostante non si conoscano, così incondizionatamente.
    Ciao cara!

Rispondi a Pudding Words Annulla risposta