La dieta dei barattoli

Se una volta a scandire l’arrivo dell’estate ci pensava la pubblicità del Festivalbar o della coppa del nonno ora ad annunciare l’avvicinarsi della prova costume ci pensano loro: i fanghi d’alga Guam.

La scena che li vede protagonisti è sempre la stessa: sotto forma di maxi-barattolo (occupano all’incirca un quinto della metratura complessiva del mio mini-mini-loft) fanno il loro trionfale ingresso nella mia routine quotidiana i primi di maggio.
Ogni anno.


In loro ripongo le mie aspettative.
La mia fiducia.
I miei sogni, compreso quello della  pace nel mondo.

E se il primo giorno l’idea di avvolgere il mio corpo, precedentemente immerso in quell’intruglio, in una dozzina di metri di pellicola trova la sua ragion d’essere nelle gallery fotografiche proposte quotidianamente dal Corriere.it già dal secondo giorno la mia forza d’animo inizia a vacillare. Posta in bilico su un sandalo firmato Giuseppe Zanotti.
Fino ad arrivare al terzo giorno in cui depongo il suddetto barattolo per afferrarne un altro.
Che sull’etichetta riporta in rosso la scritta Nutella.

Che la vita è troppo breve per perdere quarantacinque minuti di una sera di inizio maggio nel tentativo, vano, di scrollarmi di dosso quell’impasto verde petrolio.


(P.S. nel caso in cui qualcuna di voi abbia più pazienza di me e riesca a mantenere l’equilibrio psico-fisico necessario per sopportare questa tortura è giusto che sappia che i risultati si vedono. E si toccano: la pelle appare effettivamente più compatta e liscia. La ritenzione meno evidente. A  patto che riusciate anche a tenere le distanze dal barattolo di Nutella)



20 Comments

  1. marisa

    Ahaha sei fortissima..cmq io al posto dei guam uso quelli della geomar,un pò si nota anche la differenza..certo i miracoli neanche loro li fanno:( cmq io ai dolci nn so proprio rinunciare..alla nutella si ma agli altri tipi di dolce..no:( ma mi sto trattenendo molto in questo periodo:) e cedo sl nel weekend:) hihihih
    un bacione grande:)

  2. Anonymous

    Io quest’anno sono tentatissima di provarli ma devo ammettere che di solito non ho una grande forza di volontà per queste cose… forse dovrei rinunciare in partenza! Pensavo quindi di ripiegare sulla somatoline…

    Mi piacerebbe ricevere qualche delucidazione da chi magari ha già provato, anche entrambi

    Elle

  3. Anna

    Un enorme barattolo di argilla verde effetto refrigerante, alla menta, giace nel mii o bagno da due anni… credo abbia cementificato, non ho il coraggio di riesumarlo!
    E cmq abolirei le pub. che iniziano dicendo “La cellulite è una malattia”, certo, anche la demenza, la scemenza, e l’idiozia ma nessuno sembra volersi curare!

    Propongo la campagna “LIBERE GAMBE!”
    anna
    borgodelduca.com

  4. Anonymous

    ragazze, io li ho usati per anni ma state attente! A detta dei medici estetici ( e della mia esperienza) i fanghi a caldo sono troppo aggressivi per la pelle e rompono i capillari, inoltre qualsiasi prodotto che scaldi alla lunga peggiora lo stato della cellulite. Non lasciatevi ingannare, l’effetto è solo temporaneo, appena fatti la pelle è levigata e tonica ma, nel giro di 24 h, torna com’era prima… 🙁 e senza aver avuto alcun effetto curativo! Il mio consiglio, per una cellulite dovuta a ritenzione idrica, è di fare attività fisica ed automassaggio (con qualsiasi crema!) OGNI GIORNO. Buon lavoro a tutte!!!!

  5. Alessandra

    Sembro io con il barattolone dello scrub corpo della geomar..
    Ogni volta che entro in doccia c’è sempre una sfida di sguardi. Alla fine, lo lascio lì dov’è! Dovrei essere un po’ meno pigra probabilmente :°D

  6. Anonymous

    A me la Nutella non piace, però piuttosto delle alghe Guam un bel panino al prosciutto crudo e un bicchiere di Chianti…dalla Toscana con piacere

  7. Anonymous

    è vero..li ho usati lo scorso anno con attenzione…risultati? 2 capillari sulla coscia destra!! non li consiglio a nessunoooo! :/

  8. Anonymous

    Provati. Una vera tortura! Uscite e fate una corsetti, è molto meglio! Inoltre avevo sentito che sono sconsigliati per chi ha problemi di tiroide…e qui non si scherza!

  9. monica

    Per evitare la tortura della pellicola in farmacia vendono i pantaloncini in tessuto non tessuto lavabili!Per chi non ha pazienza come me sono l’unica soluzione!:) p.s sono di taglia unica XXXL io li ho tagliati a metà gamba!:D

Lascia un commento